top of page

Roots: Fratus Pavimentazioni sostiene l'arte


Roots: Fratus Pavimentazioni sostiene l'arte

Roots: Fratus Pavimentazioni sostiene l'arte


Dal 3 al 12 novembre New York diventa la capitale mondiale dell'arte tessile grazie all'evento promosso da ArteMorbida: "Follow the Thread".


Questa mostra, che mira a celebrare e promuovere l'arte tessile e la fibra, si estenderà in diverse località della città e vedrà la partecipazione di artisti italiani, americani e internazionali.


Fratus Pavimentazioni sostiene l'evento

Da quarant'anni ci approcciamo al nostro lavoro con passione dando origine a opere d'arte in pietra che rimangono nel tempo.


La pavimentazione in pietra è un'arte che da gioia a chi la guarda e la utilizza, è per questo che comprendiamo appieno il valore dell'arte nel mondo.


L'artista: Patrizia Benedetta Fratus

Nata a Palosco nel 1960, Patrizia ha avuto una carriera eclettica che l'ha vista muoversi tra l'alta moda, il teatro e, ovviamente, l'arte.


Dopo aver studiato all'Istituto Marangoni di Milano e lavorato alla Scala per due anni, Patrizia ha debuttato come artista a Parigi nel 2004 e ha vinto il Premio Nocivelli.


Da allora, il suo percorso artistico l'ha vista impegnata in numerosi progetti e mostre, sempre alla ricerca di nuove forme di espressione e nuovi linguaggi per comunicare la sua visione del mondo.


Inizia a studiare storia dell'arte con Salvatore Falci e Dal 2012 ha lavorato sull’arte di progetti relazionali e ambientali, collaborando anche con famiglie affidatarie e scuole.


Artista multimaterica, utilizza gli scarti media per avviare lavori partecipativi, coinvolgendoli, così facendo, diventano parte viva di essi.


Il suo lavoro vede l'arte come uno strumento di sperimentazione intellettuale ed empirica di consapevolezza, autosufficienza e autodeterminazione, strumenti necessari per l’emancipazione umana.

Radici": la mostra di Fratus Pavimentazioni a New York

Alcune delle mostre più recenti:

  • SU TELA, UNIBS Università degli Studi di Brescia, promosso dalla Commissione di Genere, inserito tra gli eventi di BG BS Capitali della cultura 2023;

  • “Ago, Filo e Libertà” Triennale di Milano per 'Il tempo delle donne' promosso da Corriere della Sera e 27esima Ora;

  • FORGETME(K)NOT, Museo del Ricamo e del Tessile di Valtopina;

  • “Inclassificabile” sotto il patrocinio del Comune di Todi e Todi Festival;

  • “Naturales Quaestiones” Castello Malaspina Dal Verme, Bobbio, con il patrocinio di Comune di Bobbio, Lions Club, Touring Club Italiano;

  • “Tessere Pietra” con il patrocinio di il Comune di Palosco e il Comune di Mornico sul Serio, manifestazione inserita nel 19° AMACI Giornata dell'Arte Contemporanea - catalogo.


L'opera di Patrizia Benedetta Fratus

Radici": la mostra di Fratus Pavimentazioni a New York

Le morbide sculture di Patrizia Benedetta Fratus derivano dalla sua ricerca di archetipi - i suoi archetipi - dal bisogno di sapere da dove viene per evitare di lasciarsi sopraffare dai modelli della cultura in cui è nata e cresciuta.


È una ricerca radicata nel bisogno di abbattere i confini per andare oltre, allargare i propri orizzonti e saper guardare oltre il perimetro entro il quale ci si trova e si è abituati a vedere.


Il suo metodo inizia dallo smantellamento, perché solo così è possibile immaginare e costruire un altrove. Le cinque figure di "Roots" nascono da questo desiderio di un'altra

storia, un'altra narrazione.


La loro forma emerge dalla nuda terra, le mani curiose di una donna li trovarono, centinaia, sepolti lungo i muri, testimoni silenziosi di culture ancora da conoscere ma già illuminanti i ricordi perduti che saranno (ri)scoperti come nuove storie da interpretare.


La ricerca di Patrizia Benedetta Fratus si insinua in quella fessura della superficie marmorea dove tutto sembra lineare, determinato e immutabile, seminando il desiderio di cercare tra le pieghe della Storia tracce di altre culture e proiettare lo sguardo verso il futuro.


Radici | Roots: materiale

Radici": la mostra di Fratus Pavimentazioni a New York

Dimensioni: h.cm.240 | B. diam.cm.70 | ogni circa diam. massimo cm.100

Materiale: filo di scarto proveniente da lavorazioni industriali

Tecnica: tessitura a uncino

0 commenti

Comentarios


bottom of page