Simbolo di prestigio e solidità

Dettagli del materiale

Il granito è una roccia eruttiva di tipo intrusivo.

Questo significa che deriva dal magma solidificato a grande profondità nello spessore della litosfera.

Il raffreddamento si è svolto con enorme lentezza, ed è avvenuto in presenza di vapori e gas, in condizioni favorevoli alla cristallizzazione dei minerali presenti nel magma.

È una pietra ignea formata da piccoli elementi cristallini che formano una massa compatta che può essere lisciata e fresata con alto dettaglio in superficie a macchia e resa uniforme, oppure mantenuta più grezza per creare effetti a contrasto.

Classificata tramite il diagramma QAPF, questa pietra si colloca nel campo 3 delle rocce sovrassature, ossia con contenuti di quarzo compresi tra il 20% e il 60%, un livello molto elevato.

Naturalmente, gli altri materiali da cui è formata, gli conferiscono colorazioni differenti, si va dal bianco screziato di nero, sale e pepe, al rosso cupo con una buona uniformità, passando per il nero intenso e ricco di riflessi cangianti, che lo rendono molto versatile, per la creazione, anche, di pavimenti decorativi.
I minerali presenti all’interno del granito sono i feldspati alcalini, il plagioclasio e le miche.
Non è raro trovare altri elementi, in quantità ridotte.

Ne deriva che il granito si presenta come una pietra durissima.

Si posiziona infatti al secondo posto nella scala di Moss, usata per misurare la durezza dei materiali, subito dopo al diamante.

Un tempo questa sua caratteristica ne ostacolava l'utilizzo, poiché le lavorazioni risultavano complicate.

Adesso, con l’ausilio dei macchinari moderni, è diventata una delle sue più ricercate peculiarità.

Durezza e compattezza sono infatti gli elementi distintivi della pietra.

Inoltre, la sua elevata resistenza ai prodotti chimici e alle sostanze macchianti lo ha reso ideale per rivestire gli ambienti più disparati.

Grazie alle sue proprietà, la matrice granitica può essere tagliata in lastre, anche di dimensioni piuttosto grandi, utilizzata sotto forma di ciottoli, piastrelle e listelli per bordure, da integrare in pavimentazioni realizzate in altri materiali.
Fratus Pavimentazioni tratta diverse tipologie di granito e grazie a macchine da taglio speciali può offrire differenti tipologie di taglio per applicazioni in edilizia, sia per pavimenti interni che per quelli esterni.

Sono possibili lavorazioni superficiali molto accurate che comprendono satinatura, incisione e trattamento protettivo a resina per eliminare anche i pochi pori presenti nel materiale, offrendogli al tempo stesso una maggior resistenza al calpestio, agli urti e all'usura. Il granito trattato, inoltre, si mantiene lucido più a lungo e richiede solo un trattamento periodico per rinnovare il coating.
La superficie del granito può essere lavorata in diversi modi, di seguito i più utilizzati:

Granito taglio diamante: il taglio della pietra viene eseguito tramite dischi diamantati montati sulle taglia blocchi. Solitamente si sceglie di posare un pavimento con questa finitura quando si intende lucidarlo "in opera". Il risultato prevede una superficie molto uniforme.

Granito levigato: La levigatura avviene grazie a specifiche mole diamantate che la rendono liscia e piacevole al tatto. Viene utilizzata soprattutto per gli interni.

Granito lucido: Si ottiene una superficie liscia e dotata di effetto a specchio, anche questa si presenta particolarmente adatta per interni.

Granito sabbiato: A differenza delle precedenti, la superficie si presenta ruvida ed antisdrucciolo. Adatta ad ambienti esterni.

Granito spazzolato: la superficie spazzolata si ottiene partendo dal granito sabbiato. In seguito il materiale passa sotto spazzole diamantate. L'effetto finale sarà quello di una superficie "mossa" ma morbida al tatto
Il granito con struttura porfirica, con colorazioni che possono andare dai toni del bianco al nero policristallino, con diverse densità di quarzo trasparente e biotite molto scura, passando per una vasta gamma di rosa e rossi cupi, giallo e grigi, è perfetto per pavimentazioni per esterno, anche con superficie molto ruvida.

Quelli più tradizionali per gli interni sono invece i bianchi, i rossi e i neri epigranulari cioè con i cristalli ben visibili, spesso impiegati anche per creare piani di lavoro in cucina perché, per sua natura, il granito non assorbe unto e umidità.
Fratus Pavimentazioni srl mette a tua disposizione più di 30 anni di esperienza nella lavorazione a spacco e a fresa delle lastre di materiali granitici, con tagli regolari e finiture dei bordi che mettono in risalto le caratteristiche migliori dei diversi tipi di granito.

A catalogo trovi una vasta scelta di tagli già pronti e la possibilità di effettuare su misura specifiche lavorazioni per creare effetti visuali unici e coinvolgenti, anche utilizzando una mescola differente di graniti.

Per chi invece preferisce uno stile più ruvido sono anche disponibili le pezzature piccole a schegge con lavorazione superficiale liscia per inclusione in matrice cementizia, per creare camminamenti all'aperto e tanti tagli minori che potrai trovare nella nostra sede in provincia di Bergamo.

Fotografie caratteristiche pagine applicazioni  Fratus Pavimentazioni.jpg