Quarzarenite: caratteristiche ed importanza di questa particolare pietra

Dettagli del materiale

Da diversi anni la pietra naturale riveste un ruolo fondamentale nel settore dell'edilizia.
Infatti, è da sempre usata per costruire o per abbellire.
Al giorno d'oggi, viene riscoperta per la sua elevata capacità di conferire agli ambienti esterni un aspetto completamente naturale e, al tempo stesso, un equilibrio psicofisico che solo un materiale come la pietra naturale riesce a dare.
Quest'ultima, oggigiorno, acquista un valore inestimabile e all'interno del mercato si possono trovare diverse tipologie di pietre naturali capaci di soddisfare le esigenze e le richieste più moderne, garantendo in ogni caso un risultato ecologico.
Tra le pietre naturali più diffuse si può trovare la quarzarenite e oggi andremo a vedere tutto ciò che più importante sapere su questo tipo di pietra per esterno.
Iniziamo!

La quarzarenite è una pietra naturale capace di adattarsi a tantissimi usi, nel campo dell'edilizia e anche nell'arredo urbano.
Infatti, grazie alle sue grandi qualità, si presta a diverse tipologie di lavorazione, in modo particolare nella realizzazione di pavimentazioni ad uso esterno.
Tuttavia, i progettisti scelgono di utilizzare questa pietra per realizzare differenti componenti architettoniche.
Grazie alle trasformazioni strutturali e chimico fisiche, i granuli di altri minerali come miche o fedelspati tendono a sbriciolarsi, invece i granuli di quarzo sono molto più resistenti agli urti e chimicamente non sono alterabili, inoltre si comprimono in dimensioni piccole ma all'interno della roccia aumentano di percentuale, in tal modo quando avviene il processo di cementazione, la sabbia di quarzo diventa quarzarenite o arenaria quarzosa.

La pietra quarzarenite viene estratta attraverso moderne apparecchiature.
L’impianto di spacco della pietra è costituito da due macchine spaccatrici verticali (chiamate anche frangirocce) e da nastri trasportatori che consentono agli operai di trasportare la pietra da una prima macchina spaccatrice che serve per rompere i massi più grossi, per poi trasportarli in una seconda macchina spaccatrice per spezzare le pietre rimanenti.
I diversi formati derivanti da questa tipologia di lavorazione vengono perciò rifiniti totalmente a mano, ciò consente alla pietra quarzarenite di trovare un maggiore impiego per il rivestimento esterno.

La quarzarenite è una pietra arenaria costituita fino al 90% da granuli di quarzo arrotondati ed è costituita sia da un'alta maturità tessiturale e sia da un'elevata maturità mineralogica che è dovuta alla presenza di un minerale molto diffuso e stabile, ovvero il quarzo.
Tuttavia, la pietra quarzarenite la si può trovare in diversi formati. Il colore risulta omogeneo ed è disponibile in colore bianco, grigio, giallo e marrone bruno.
La quarzarenite è facilmente lavorabile e si presta a diverse applicazioni di architettura, a realizzare le pavimentazioni esterne, rivestimenti o coperture.

La quarzarenite presenta delle ondulature superficiali che garantiscono un impiego perfetto per la pavimentazione esterna, in modo tale da garantire resistenza allo scivolamento.
Infine, tra i vantaggi, la quarzarenite è dotata di una caratteristica di grande pregio, che è dovuta all'elevata presenza di quarzo e alla composizione mineralogica.

Fotografie caratteristiche pagine applicazioni  Fratus Pavimentazioni.jpg