• Fratus Pavimentazioni

I prezzi delle pavimentazioni per esterni


i-prezzi-delle-pavimentazioni-per-esterni

Realizzare un esterno elegante e funzionale è l'obiettivo di molti di coloro che possiedono un giardino o uno spazio esterno.

Questo può essere infatti utilizzato in maniera diversa durante il tempo libero, a seconda delle passioni e delle esigenze degli abitanti della casa.

Un elemento essenziale da tenere in considerazione quando si progetta lo spazio esterno è il pavimento, che deve risultare gradevole alla vista, integrato con il resto della casa ma anche estremamente resistente agli agenti atmosferici e alle sollecitazioni.

Numerose sono le varianti che attualmente offerte dal mercato, con una netta preferenza per la pietra, che si presta al meglio a svolgere questa duplice funzione estetica e pratica.

Esistono diverse tipologie di questo materiale, da scegliere in base al tipo di uso che si fa dell'area, alla sua esposizione e alla possibilità di attuare una manutenzione più o meno consistente.


Variabili e soluzioni

Lavorazione e trattamento

Estensione del giardino

Tipologia di pietra

Posa

Le pietre più utilizzate

Esempi

Da cosa dipende quindi la scelta del pavimento? Quali sono le soluzioni più versatili e semplici da mantenere?

Vedremo appunto quali accorgimenti prendere per rendere il tuo esterno unico nel suo genere, a partire dai rivestimenti.

Prima di procedere con ogni considerazione, è opportuno specificare che esiste una notevole differenza tra le soluzioni a buon mercato delle grandi catene, come ad esempio l'ex Leroy Merline, e i prodotti realizzati dalle piccole aziende che si occupano solo della pavimentazione in pietra, utilizzando tecniche all'avanguardia e proponendo al cliente solo soluzioni ad hoc, lontane dalle solite composizioni standard.

Il prezzo di partenza non sarà 3 euro al mq come le varianti maggiormente scadenti, si può arrivare anche a 12-15 euro con un risultato ottimale non solo nel breve, ma anche nel lungo termine e senza una manutenzione ordinaria troppo onerosa.


Sorge spontaneo domandarsi quali siano i fattori che incidono sul prezzo di un pavimento per esterni in pietra, analizziamoli.


La lavorazione e il trattamento

Il primo passo da compiere quando si decide di realizzare un pavimento in pietra per il proprio giardino è immaginare l'effetto finale che sarà possibile ottenere.

Pertanto, in base al budget a tua disposizione, avrai la possibilità di definire la finitura del rivestimento, optando per la soluzione che meglio si adatta a livello pratico ed estetico.

In particolar modo, la pietra può essere lasciata grezza oppure essere lisciata e rasata, così da ottenere una perfetta e regolare mattonella.


Inoltre, a seconda dell'esposizione e degli agenti atmosferici, sarà opportuno eseguire un intervento di impermeabilizzazione, rendendo il materiale il quanto più possibile repellente e resistente al vento, alla pioggia e ai raggi solari diretti.

L'obiettivo è impedire che la superficie possa spaccarsi improvvisamente, creando delle antiestetiche pieghe.


Importante selezionare poi una pietra lucido o opaca, dal colore abbinato al resto della casa e dei complementi di arredo.

Potrai optare per una cromia chiara o scura, facendo attenzione a quella che maggiormente cela lo sporco, a seconda della frequenza della manutenzione che puoi attuare.


L'estensione del giardino

Il budget prefissato deve necessariamente tenere conto anche dell'estensione del giardino, poiché si tratta di un fattore determinante.

Pertanto, se hai uno spazio esterno molto ampio, potrai decidere di pavimentarlo per intero con una pietra elegante e raffinata, oppure in parte risparmiare inserendo degli inserti di prato e delle aree verdi per una graziosa alternanza.

Si parte solitamente dai 3 ai 12 euro al mq, più il costo della manodopera che deve eseguire la posa del prodotto.

I materiali tra cui scegliere sono davvero infiniti.


Potrai optare per un raffinato granito, solido ma allo stesso tempo elastico, che sopporta al meglio le sollecitazioni mantenendo la propria bellezza naturale.

Oppure molto elegante e di tendenza è l'ardesia, che con i suoi toni scuri del grigio e del viola dona un tocco moderno e raffinato a tutta la composizione.


La tipologia di pietra

Ogni genere di pavimento presenta delle caratteristiche intrinseche a seconda del materiale prescelto.

Per quanto concerne la pietra, una delle prime caratteristiche da tenere in considerazione è la sua resistenza.

Trattandosi di pavimentazione da esterno, le sollecitazioni sono numerose e provengono in particolar modo dagli agenti atmosferici, che si abbattono non solo in inverno con pioggia e gelo, ma anche in estate con i raggi solari che tendono a creare delle crepe.

Inoltre, è possibile scegliere varianti idrorepellenti, che lasciano scivolare l'acqua sulle superfici, evitando così pericolose infiltrazioni.

Il pavimento può essere posato direttamente su una base in cemento di massetto oppure essere autoportante, con tessere a incastro che permettono di ottenere un effetto elegante e raffinato ed evitando la formazione della muffa.

È importante che il materiale prescelto possegga tutte le certificazione UE necessarie, rispettando la normativa ISO.

Questo in particolar modo se l'obiettivo è quello di rivestire un balcone o terrazzo, dovendo considerare anche la sua possibilità di portata e la resistenza al peso che deve possedere.


La posa

Sul prezzo finale del lavoro incide certamente il tipo di posa che viene eseguita, poiché se regolare sarà certamente più economica, come nel caso delle piastrelle a correre, mentre se irregolare o a mosaico potrebbe avere un costo di manodopera superiore.

Questa deve essere eseguita da esperti del settore che sapranno isolare al meglio lo strato sottostante, così da evitare perdite e infiltrazioni nel corso del tempo, così come la formazione di muffa e umidità.


Quali sono le tipologie di pietra maggiormente utilizzate?


Il granito

Si tratta infatti di una pietra estremamente versatile, che si presta sia al giardino sia al terrazzo e sopporta al meglio le sollecitazioni di carico.

Se viene eseguita una semplice manutenzione ordinaria, il prodotto si mantiene lucido e resistente, privo di spaccature dovute ai raggi solari, e brillante nei suoi colori caratteristici.


Il costo, specie in riferimento alla qualità, è senz'altro contenuto.


Il marmo

Se saliamo nella fascia di prezzo, troviamo una pietra elegante e raffinata come il marmo, che tuttavia richiede una grande manutenzione ordinaria e straordinaria tra lucidatura e levigatura.

Il suggerimento è di usarlo esclusivamente nelle aree più coperte, così da preservarlo dal gelo e dal calore.

I costi saranno elevati anche se dipenderanno dal taglio della pietra e dal tipo di posa che si sceglie di eseguire.


Ardesia

Nell'ultimo periodo l'ardesia è molto di moda, soprattutto per la sua colorazione tendente al grigio viola, che consente di impreziosire con un tocco raffinato ogni genere di giardino o terrazzo.

Si tratta di un materiale che possiede della ottime caratteristiche di elasticità e resistenza, che tuttavia sono minori di quelle del granito.


Il costo non è esagerato.

I ciottoli lavorati

Si tratta di una soluzione economica e decisamente resistente, che richiede però una posa abile da parte dei professionisti per assicurare una lunga durata nel tempo.

In particolar modo, i clienti apprezzano maggiormente il ciottolo tranciato, che permette di muoversi e camminare nello spazio in maniera decisamente più agevole.


Piastrelle a correre

Si tratta di una soluzione piuttosto economica, che è possibile trovare in numerosi giardini o terrazzi. In questo caso le lastre di pietra sono tutte regolari e si rivolte nella stessa direzione.


Alcuni esempi di pavimentazione per esterno

Di seguito, alcune delle pavimentazioni che abbiamo realizzato


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti